IL COMUNE DI SAN SEVERINO LUCANO ADERIRA’ ALLA PROPOSTA DI SEL PER “INTERVENTI A FAVORE DELLA DOMANDA PUBBLICA DI ENERGIA"

a
Sarà deliberata giovedì (5febbraio), nel corso di una seduta del consiglio comunale, l’adesione del comune di san Severino Lucano alla proposta della Società Energetica Lucana (SEL)
di un protocollo di intesa attuativo dell’art. 9 della l.r. 31/08 su “interventi di sostegno alla domanda pubblica di energia”.
Va premesso che a seguito dell’adozione, nel 1997, del Protocollo di Kyoto, la Commissione Europea nel novembre 2005 ha lanciato la campagna “Energia Sostenibile per l’Europa – SEE” con l’obiettivo di promuovere un uso ed una produzione più intelligenti dell’energia. La campagna SEE tende anche a promuovere un migliore stile di vita, stimolare lo sviluppo economico, creare posti di lavoro e migliorare in generale la competitività dell’industria europea sui mercati mondiali.
Il comune di San Severino Lucano, spiega il sindaco Franco Fiore, così come la Regione Basilicata colloca le sue politiche di sostenibilità energetica ed ambientale nella richiamata strategia europea al fine di pervenire alla razionalizzazione dei consumi di energia, alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra ed all’aumento della produzione da fonti rinnovabili, concorrendo per la sua parte al raggiungimento degli obiettivi assegnati all’Italia.
Dati gli obiettivi ha fatto propria la proposta di SEL, la società per azioni a totale capitale pubblico, che ha per oggetto l’ideazione, lo sviluppo, la definizione e l’attuazione di azioni miranti alla razionalizzazione dei consumi e dell’offerta di energia, alla promozione del risparmio e dell’efficienza energetica, al migliore utilizzo delle risorse locali, convenzionali e rinnovabili, all’esercizio di attività nei mercati dell’energia elettrica e del gas, nei servizi pubblici locali collegati all’energia e nei servizi a rete; così come prescritto dell’art. 9 della Legge Regionale n. 31 del 2008.
la Società Energetica Lucana, per conto della Regione Basilicata, offrirà il supporto tecnico al Comune nelle attività di analisi, controllo, gestione dei consumi energetici ed acquisto aggregato dell’energia, potrà compiere analisi e studi volti a verificare la fattibilità di interventi, da operare nell’ambito del patrimonio immobiliare comunale, aventi ad oggetto:
l’efficientamento energetico e la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.
Il Comune aderendo anche al Programma Europeo “Patto dei Sindaci”, si avvarrà della consulenza e dell’assistenza tecnica specialistica della Società Energetica Lucana.